venerdì 17 gennaio 2014

L'evoluzione dell'ortografia

  • KA,KE,KI,KO,KU negli SMS dei ggggiovani: (su stimolo di una mia cuggggina)A me, persona colta e istruita (hahahahahahahahahahahahahahaha) non dispiace questa evoluzione ortografica dell'italiano. Già di per sé l'italiano è una delle lingue dove tutto sommato c'è abbastanza corrispondenza tra fonemi e grafemi (tra suoni e simboli che li rappresentano) mentre in altre lingue, specie l'inglese e il francese, è un "bordello" unico!!! Poi nel 1700 vennero da noi eliminate le forme di origine greca tipo TH, RH, PSY, PH e appunto lettere come Y che si pronunciano come la I o W che si pronuncia come un U. Infatti noi siamo forse gli unici al mondo che non siamo costretti a scrivere ad es. PSYCHOLOGIA, MA semplicemente PSICOLOGIA oppure non scriviamo RHYTHMO ma semplicemente RITMO o anche non TECHNICA ma TECNICA, non SYNTHESI ma SINTESI, non ULYSSE ma ULISSE, non PHILOSOPHIA ma FILOSOFIA, non THEMA o THESI ma TEMA e TESI ecc...ecc... di esempi ce n'è una marea. In conclusione la nostra ortografia è già abbastanza semplice, moderna e comprensibile con l'eccezione però appunto di alcuni gruppi di consonanti tra cui appunto CH che in altre lingue si pronuncia SC, o C dolce o H aspirato. Noi usiamo la H per non far pronunciare CI invece di K davanti a E e I, e questo è ancora un retaggio un po' obsoleto, a me piacerebbe che tra 50 o 100 anni si consolidasse l'uso di KA, KE, KI, KO, KU per il suono duro e magari CA, CE, CI, CO, CU per quello dolce.....per non dire degli inutili QUI, QUO e QUA che potrebbero essere sostituiti da KUI, KUO e KUA.....sarebbe più chiaro e semplice, pardòn....kiaro e semplice no? E così si potrebbe fare per altri suoni tipo SCIA, SCE, SCI, SCIO e SCIU semplificandoli magari con un segnetto sulla S come nelle lingue slave ecc... e poi resterebbe GNA, GNE, GNI, GNO E GNU e altri pochi casi ancora dove la nostra lingua secondo me è rimasta ancora un po' complicata ecc...

Ettore Tangorra    2014

Nessun commento:

Posta un commento

Un piccolo bilancio

Ho 61 anni e ormai è parecchio che faccio bilanci. Dal 2010 circa faccio ormai tante considerazioni tra me e me avendo alle spalle un discre...