venerdì 16 gennaio 2015

Barack Obama e la marcia di Parigi.

Non credo che Barack Obama dovrebbe scusarsi o addirittura vergognarsi, come hanno detto molti, di non aver direttamente partecipato alla bella marcia di Parigi insieme a tanti capi di stato.
Non lo credo perché, mi sbaglierò, ma lui è stato tante volte molto chiaro con questa Europa: basta mettersi a piangere e chiamare sempre lo zio Sam ogni volta che ci si sente in pericolo, per poi puntualmente accusare gli USA di essere, come per fortuna sono, il poliziotto del mondo. Quei tempi devono passare, la mentalità deve cambiare, la seconda Guerra Mondiale è ormai un lontanissimo ricordo (dato che ormai siamo dentro ad un terza Guerra Mondiale). I politici europei si sforzino di accelerare i passi per una reale Unione politica e militare che sappia parlare e agire con una voce unanime difronte alle sfide del futuro e alle crisi del mondo. Se l'Europa non farà così non rialzerà mai più la testa, resterà frammentata e titubante, incerta perfino sui suoi valori fondanti che sono irrinunciabili per tutto il pianeta ormai, come la Democrazia e la Laicità. Questa non è un' Europa che durerà tanto così com'è messa, e Obama l'ha detto più volte. Credo francamente che la sua assenza sia stata piuttosto legata ad una forma di discrezione, di osservazione per così dire, come a significare che "sono lì con voi col cuore, pronto ad appoggiarvi, ma dovete sbrigarvela da soli a sbrogliare il gomitolo, io posso solo darvi una mano ma non essere sempre solo io a togliere le castagne dal fuoco".
Così lo interpreto io.
Altro problema che l'Europa divisa e frammentata fa finta di non vedere è quello del rapporto della Russia post-comunista dello Zar Putin: vogliamo continuare a dividerci anche su questo? Vogliamo ignorare che il problema esista da 25 anni ormai e continua a non essere risolto? Vogliamo invogliare questa Russia, che è parte dell'Europa storicamente e culturalmente e che non si trova su un asteroide lontano, ad evolvere in senso più democratico e laico? Questo ed altro ci dice Obama secondo me, per il nostro bene e la nostra sopravvivenza, altrimenti scompariremo e con noi scompariranno davanti all'avanzare della barbarie anche tutti i nostri Valori Universali.

Nessun commento:

Posta un commento

Un piccolo bilancio

Ho 61 anni e ormai è parecchio che faccio bilanci. Dal 2010 circa faccio ormai tante considerazioni tra me e me avendo alle spalle un discre...