martedì 6 dicembre 2011

Il meglio è arrivato con te

Quando tutto ormai sappiamo 
e tutto ormai crediamo di capire
non avremo paura degli occhi 
e di quello che possono dire 
in un solo momento 
che è solo questione di cura
di dove soffierà il vento 
è il rischio di amare e di non sapere
come si fa a morire
se non stai attento
come è dolce l'attesa 
che cade sulle braccia 
che soffia sul collo e poi va via 
senza aspettare un minuto 
è qualcosa da imparare 
ma non a scuola 
che non si può fare 
forse davanti a quel campo d'agosto 
dove ci si può tuffare
e poi risalire senza più fiato
eppure io ci sono stato 
ma non sono capace di dire
cosa mi ci aveva portato 
come una domanda difficile e troppo saggia
che martella la fronte
e riprendo il viaggio interrotto
sull'asfalto di quei ricordi dannati
delle cose viste e poi dimenticate
per capire che il meglio è arrivato
e che domani sarò con te
sdraiato su quella spiaggia 
davanti al mare di notte
pensando al presente e al passato
per poi ritrovarmi a ripetere mille volte
il tuo nome.





Ettore Tangorra   2011




Nessun commento:

Posta un commento

Un piccolo bilancio

Ho 61 anni e ormai è parecchio che faccio bilanci. Dal 2010 circa faccio ormai tante considerazioni tra me e me avendo alle spalle un discre...