mercoledì 2 novembre 2011

ricordo di luce

Senti la rabbia del sole
il suo respiro feroce
nello spazio di vetro
e la carezza dell'acqua
sui sassi d'argento
il frèmito lieve
nel ritmo veloce di danza
degli alberi
mossi dal vento
in quell'ora di sogno
padrona del tempo
e ci saranno bei giorni 
di passo sicuro
di bianche finestre
e fiori ai balconi
poi sorrisi di pioggia
e foto a colori
tra nuvole e roccia
sapranno trovare le mie mani
la limpida luce
il senso preciso degli occhi
questo ricordo da amare.







Ettore Tangorra 2011










Nessun commento:

Posta un commento

Un piccolo bilancio

Ho 61 anni e ormai è parecchio che faccio bilanci. Dal 2010 circa faccio ormai tante considerazioni tra me e me avendo alle spalle un discre...